Agorafobia: Paura della Piazza!

Il termine agorafobia deriva dal greco αγορά: piazza e φοβία: paura, etimologicamente “paura della piazza“.

Chi soffre di una qualsiasi forma di fobia, si rende assolutamente conto dell’irrazionalità delle proprie paure, nonostante questo vive una condizione di puro terrore, spesso incontrollabile che lo porta ad evitare ogni situazione in cui possa trovarsi a dover affrontare le sue fobie.

Agorafobia: paura della piazza

Ma la paura degli spazi aperti non è legata esclusivamente alla “piazza” intesa come luogo spazioso e all’aperto, ma anche alla folla e soprattutto all’idea di lasciare la propria casa, che viene vista come un luogo sicuro, un rifugio.

Infatti, oltre alla paura di trovarsi in uno spazio aperto, l’agorafobico teme anche le situazioni dove non vede una via sicura di fuga, come uno stadio, un teatro, un ristorante o un supermercato, ma anche situazioni in cui si trova a contatto con molta gente o in spazi relativamente chiusi come l’auto, il treno o l’aereo che impediscono una fuga tempestiva verso un rifugio sicuro quale la casa.

Alcune persone provano terrore anche nel recarsi in ospedali, centri estetici o dal dentista, proprio perché molto popolosi, quindi evitano le situazioni dove potrebbero trovarsi a contatto con molta gente.

Quindi se non riesci a definire la tua paura perché pensi che “agorafobia” sia il termine che indica solo la paura degli spazi aperti, devi considerare che la definizione più corretta potrebbe essere quella di una paura di tutte quelle situazioni che non hanno una via d’uscita.

Se hai provato la sensazione di perdere il controllo, di sentirti male, di svenire o di avere un infarto cardiaco allora saprai sicuramente cosa prova chi soffre di agorafobia nel dover affrontare la vita quotidiana, è quella sensazione che preannuncia un vero attacco di panico.

Il circuito in cui rischi di entrare se soffri di questo problema è quello ad anello o circolo vizioso, cioè più eviti tutti i luoghi, le situazioni e i contesti in cui sai di poter provare terrore, più ci sarà il terrore di provare attacchi di panico e quindi tenterai maggiormente di evitare certe situazioni, e quindi a compromettere le attività quotidiane e la socialità, rimanendo isolato e incapace di andare oltre e con un incremento dell’ansia stessa.

Spesso ti sarà capitato di affrontare uno spostamento con difficoltà, magari con il bisogno di un accompagnatore fidato, un parente un amico, ma il timore di quello che potrebbe succedere durante il tragitto o la paura di non poter tornare in tempo rendono gli spostamenti ricchi di ansia, e preferisci evitarli.

L’agorafobia può essere trattata con la psicoterapia cognitivo-comportamentale, la quale ha dimostrato ampiamente la propria efficacia; in questo percorso sarai aiutato a liberarti delle ansie ma soprattutto a comprenderle e a prenderne consapevolezza. La psicoterapia ti aiuta anche a capire il circolo vizioso in cui entri e a liberartene gradualmente.

Agorafobia: Paura della Piazza!ultima modifica: 2016-01-14T19:51:17+00:00da antoniopoliticoach

2 pensieri su “Agorafobia: Paura della Piazza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*